Cause e segni della psoriasi

esame della psoriasi da parte di un medico

Psoriasi- una malattia che si manifesta con la comparsa di un'eruzione cutanea sotto forma di placche rosa con scaglie d'argento, spesso accompagnate da prurito. Tuttavia, questa è solo la punta dell'iceberg. Al cuore della malattia non ci sono processi completamente compresi.

La psoriasi è un nemico misterioso

Nella psoriasi, le cellule della pelle iniziano a dividersi da 6 a 10 volte più velocemente di quanto dovrebbero. Questo porta a un'infiammazione cronica della pelle e desquamazione.

Gli scienziati hanno studiato la psoriasi per molti decenni, ma non esiste una risposta chiara alla domanda "Perché appare la psoriasi? "la scienza moderna ancora non lo fa. Questa malattia non è contagiosa, ma può essere ereditata. Le esacerbazioni possono provocare una varietà di fattori esterni ed interni: stress, traumi cutanei, uso di determinati farmaci (di solito antibiotici), abuso di alcol, malattie infettive (causate da streptococco, virus), ecc.

Le manifestazioni della psoriasi sono diverse: la superficie della lesione può essere secca o piangente, varie parti del corpo possono essere interessate. Alcuni pazienti hanno ginocchia e gomiti, altri hanno i palmi delle mani e le piante dei piedi e altri hanno grandi pieghe della pelle o delle mucose o delle unghie. A volte la psoriasi colpisce un'area molto ampia del corpo, a volte è localizzata solo in aree limitate e non si diffonde mai ulteriormente.

Senza esagerare, possiamo dire che la psoriasi è una delle malattie più misteriose. Gli scienziati hanno già capito cosa succede esattamente nel corpo di un paziente con psoriasi e come alleviare la sua condizione, ma non è chiaro cosa causi questi cambiamenti patologici e come possano essere prevenuti.

Winston Churchill ha lottato con la psoriasi per tutta la vita e ha promesso di erigere un monumento d'oro a un medico che avrebbe risolto l'enigma di questa malattia e trovato un trattamento efficace. Purtroppo, il premio non ha mai trovato il suo proprietario.

Perché compare la psoriasi?

La scienza non conosce le ragioni esatte, tuttavia, negli anni di studio del problema, si sono formate diverse ipotesi:

  • teoria autoimmune. Si tratta dell'aumento della concentrazione di linfociti T, che porta a un'infiammazione costante dell'area interessata della pelle. Il corpo sembra cominciare a percepire la propria pelle come un aggressore.
  • Teoria ereditaria che spiega la psoriasi come un difetto del DNA.
  • Teoria endocrina, secondo la quale la psoriasi si verifica a causa di disturbi nel funzionamento del sistema endocrino, in particolare della ghiandola pituitaria e della tiroide.
  • teoria dello scambioGli scienziati hanno scoperto che i pazienti con psoriasi hanno problemi con il metabolismo dei lipidi e dell'azoto, nonché un aumento del contenuto di tossine nel corpo.

Tutte queste teorie hanno il diritto di esistere, ma finora nessuna di esse è stata completamente provata. Pertanto, il moderno trattamento della psoriasi mira a ridurre la gravità dei sintomi, ridurre la recidiva della malattia e il miglioramento generale del corpo.

Sintomi simili a quelli della psoriasi sono stati descritti in dettaglio negli antichi trattati medici romani. Tuttavia, a quei tempi, la psoriasi veniva spesso confusa con altre malattie della pelle di origine completamente diversa. Per la prima volta, la psoriasi è stata riconosciuta come malattia indipendente solo nel 1799 e come patologia non infettiva solo alla fine del XIX secolo.

Chi è colpito?

La psoriasi non fa distinzione tra i sessi: sia le donne che gli uomini ne sono ugualmente spesso malati. Di solito la psoriasi appare in giovane età - il picco si verifica a 15-25 anni. Tuttavia, se non hai avuto la psoriasi in gioventù, ciò non significa che il pericolo sia passato - a volte la prima manifestazione di psoriasi appare all'età di circa 50-60 anni. La buona notizia è che le persone che sviluppano la psoriasi più tardi nella vita sperimentano una psoriasi meno grave. Secondo l'OMS, se uno dei genitori soffre di psoriasi, il rischio di sviluppare la malattia in un bambino è di circa il 14% e, se entrambi, del 41%. Tuttavia, anche i figli di genitori che non hanno mai riscontrato questo fastidio soffrono di psoriasi. Secondo le statistiche, la psoriasi colpisce più spesso le persone con pelle sottile, chiara e secca.

I primi sintomi della malattia

La psoriasi inizia impercettibilmente: al primo stadio di sviluppo, la malattia colpisce piccole aree della pelle, solitamente sulle pieghe degli arti, sul cuoio capelluto e lungo l'attaccatura dei capelli. A volte le prime manifestazioni della psoriasi si verificano nel sito di costante irritazione meccanica della pelle, in altre parole, dove gli indumenti premono e sfregano. In primo luogo, una persona avverte prurito e una sensazione di oppressione della pelle, quindi compaiono piccole isole in rilievo di pelle arrossata e squamosa. Su queste macchie compaiono scaglie grigie di pelle morta, simili a scaglie di cera, che si separano facilmente. A volte tali placche si bagnano, sulla loro superficie si formano squame lamellari di colore giallastro. Quando questi ultimi vengono rimossi, viene esposta una superficie piangente e sanguinante. A poco a poco, le placche crescono e si fondono tra loro, interessando aree sempre più estese della pelle.

Segni di psoriasi di diverso tipo

Esistono diversi tipi di psoriasi:

  • psoriasi seborroica. Il più delle volte si verifica sul cuoio capelluto. Manifestato da prurito e desquamazione, si diffonde nell'area dietro le orecchie e sulla pelle lungo l'attaccatura dei capelli.
  • psoriasi essudativa. Con questo tipo di psoriasi, le aree interessate della pelle non solo si sfaldano, ma si bagnano anche e sulla superficie delle papule compaiono croste giallastre (noduli dell'eruzione cutanea).
  • Psoriasi intertriginosa. Più tipico per i bambini. In questo tipo di psoriasi, le placche sono di colore rosso vivo con poca o nessuna desquamazione. A volte le placche sono bagnate. I genitori spesso confondono questo tipo di psoriasi con dermatite da pannolino.
  • psoriasi plantare. Si verifica sulle piante dei piedi e sui palmi delle mani. Si manifesta con ispessimento della pelle, secchezza, screpolature.
  • La psoriasi cronica si manifesta con grandi placche che non scompaiono per molto tempo, a volte compaiono neoplasie - verruche e papillomi.
  • La psoriasi rupioide è una forma di psoriasi cronica. Le croste compaiono sulle placche e gradualmente la placca diventa più alta, assumendo la forma di un cono.
  • La psoriasi guttata è caratterizzata da un'eruzione cutanea abbondante costituita da molte piccole papule.
  • La psoriasi delle unghie (onichia psoriasica) provoca la deformazione delle unghie, la comparsa di macchie giallo-marroni sotto di esse. Un tipo comune di psoriasi, che si verifica nel 25% dei pazienti con questa malattia.
  • La psoriasi delle mucose colpisce la cavità orale e provoca la comparsa di papule sulle mucose.

La frequenza delle manifestazioni psoriasiche

Il decorso della psoriasi è ciclico. Nella fase progressiva compaiono placche pruriginose o una piccola eruzione cutanea, che gradualmente si fondono in un punto. Dopo 1-4 settimane, la diffusione delle placche si interrompe, sono ricoperte da squame argentate. Questo è il cosiddetto stadio stazionario. Segue una fase regressiva, in cui le placche scompaiono gradualmente. Tuttavia, non lasciarti ingannare: questo non significa affatto che la ripresa sia arrivata. Se la psoriasi non viene curata, tutto si ripeterà dall'inizio e dopo un po 'le fasi inizieranno a cambiarsi costantemente e le esacerbazioni diventeranno quasi mensili.

La psoriasi può e deve essere curata. Se le misure non vengono prese in tempo, la psoriasi si trasformerà rapidamente in uno stadio cronico e sarà estremamente difficile liberarsene. Per il trattamento della psoriasi oggi vengono utilizzati metodi medici, fisioterapia e rimedi locali per uso esterno: unguenti e creme per la psoriasi, la cui efficacia è piuttosto elevata.

Tuttavia, va notato che prima di iniziare a utilizzare qualsiasi rimedio per la psoriasi, è necessario consultare il proprio medico. Almeno perché un non specialista non può fare una diagnosi da solo.