Psoriasi: come appare nella fase iniziale, foto dei sintomi, caratteristiche del trattamento

La psoriasi è una grave malattia dermatologica sistemica. La malattia è caratterizzata da un decorso cronico, è difficile, con periodi di esacerbazione, seguiti da remissione. La psoriasi può assumere varie forme, richiede un approccio integrato al trattamento ed è pericolosa con una serie di complicazioni.

Cos'è la psoriasi?

cos'è la psoriasi, l'essenza della malattia

La psoriasi è una malattia dermatologica che può verificarsi negli adulti e nei bambini.

La psoriasi è una malattia infiammatoria non infettiva dell'epidermide. La patologia è caratterizzata da cambiamenti nella pelle, che si manifesta sotto forma di desquamazione e formazioni nodulari.

La particolarità della psoriasi è un decorso ondulato cronico. La malattia non può essere completamente curata; la terapia è volta a ridurre i sintomi e le manifestazioni visibili della malattia. I periodi di esacerbazione sono seguiti da periodi di remissione, che possono durare da diversi mesi a diversi anni. È la durata della remissione che è il criterio per valutare l'efficacia del regime di trattamento selezionato.

La psoriasi compare per la prima volta in giovane età. La malattia può progredire, dando complicazioni alle articolazioni. Secondo le statistiche, la psoriasi riduce l'aspettativa di vita in media di 7 anni.

Nonostante sia impossibile curare la patologia, non devi lasciare che la malattia faccia il suo corso. Se compaiono sintomi allarmanti, consultare un dermatologo. Un regime di trattamento adeguatamente selezionato ti permetterà di vivere una vita piena, senza guardare indietro all'infiammazione dell'epidermide.

Le cause della psoriasi

Le ragioni esatte dell'inizio del processo patologico non sono state stabilite. Esistono diverse teorie sull'origine di questa patologia.

  1. La natura autoimmune dello sviluppo della malattia.Questa teoria è abbastanza diffusa. Molti medici sono inclini a credere che l'infiammazione dell'epidermide sia una conseguenza di un malfunzionamento immunopatologico nel corpo, a seguito del quale il sistema immunitario umano inizia ad attaccare casualmente le cellule dell'epidermide in diverse parti del corpo. In risposta a questo attacco, compare un'infiammazione della pelle. Questa teoria è supportata anche da una delle complicanze più comuni della psoriasi, l'artrite psoriasica. In questo caso, il processo patologico si diffonde dalla pelle al tessuto connettivo delle articolazioni.
  2. Teoria genetica.Questa teoria spiega perché le persone con psoriasi possono avere figli con la stessa diagnosi. In questo caso, le caratteristiche genetiche indicano solo la possibilità di sviluppare la malattia, ma non predeterminano la psoriasi. Ad esempio, se i genitori sono inclini a varie dermatiti, viene diagnosticata la psoriasi o forme gravi di eczema, c'è il rischio che i bambini sviluppino anche un'infiammazione cronica dell'epidermide. Tuttavia, molto spesso, bambini completamente sani nascono in pazienti con psoriasi, che potrebbero non affrontare mai malattie dermatologiche in tutta la loro vita, per non parlare della psoriasi.
  3. Teoria neurogena.Un'altra spiegazione abbastanza comune delle cause dello sviluppo della malattia è lo stress neuropsichico. Nel corso degli studi condotti a metà del secolo scorso, è stato riscontrato che i pazienti con psoriasi hanno un contenuto aumentato del neurotrasmettitore acetilcolina nelle terminazioni nervose degli organi interni e dell'epidermide. In risposta allo stress neuropsichico, questo neurotrasmettitore può teoricamente provocare lo sviluppo di infiammazioni nell'epidermide. Inoltre, nei pazienti con psoriasi, sono state rilevate anche disfunzioni del tronco cerebrale e disturbi vegetativo-vascolari. Tutto ciò indica la natura simile alla nevrosi della malattia.
  4. Teoria dello scambio.Presumibilmente, la psoriasi può derivare da un disturbo metabolico generale. Il mancato o alterato assorbimento di alcune vitamine e minerali può portare a un cambiamento nella struttura dell'epidermide e renderlo suscettibile alle influenze negative, a causa delle quali si sviluppa l'infiammazione.

Fattori provocatori

danno alla pelle come fattore provocante nello sviluppo della psoriasi

Dopo aver affrontato le presunte cause dello sviluppo della malattia, è necessario prestare attenzione ai fattori che possono potenzialmente portare all'insorgenza dell'infiammazione. Qui stiamo parlando di una sorta di trigger o trigger, sotto l'influenza del quale c'è la manifestazione primaria della psoriasi o l'esacerbazione dopo la remissione. Questi trigger includono:

  • malattie infettive;
  • infestazione da parassiti;
  • cambiamenti ormonali;
  • stress;
  • reazioni allergiche;
  • immunodeficienza;
  • danni alla pelle;
  • influenze esterne aggressive sull'epidermide.

Le malattie infettive portano a un funzionamento alterato del sistema immunitario. Spesso, dopo gravi infezioni negli adolescenti e nei giovani, si nota la manifestazione primaria della psoriasi. Da questo momento in poi, viene diagnosticata una persona, che rimane con lui per tutta la vita. Le infezioni non sono la causa diretta della malattia, ma provocano le sue manifestazioni. Inoltre, le invasioni parassitarie nel fegato possono innescare l'inizio dell'infiammazione.

Le giovani donne o adolescenti hanno maggiori probabilità di sperimentare la manifestazione primaria della psoriasi sullo sfondo di disturbi ormonali. La pubertà è associata a cambiamenti pronunciati nel lavoro del corpo e alla rapida crescita, che porta all'interruzione del sistema immunitario e teoricamente può agire da innesco per l'inizio dell'infiammazione della pelle.

Quando l'acetilcolina è alta, lo stress è uno dei fattori scatenanti più evidenti.

Lo stress grave è la causa della manifestazione primaria della psoriasi nel 65% dei casi. La stessa condizione può portare all'interruzione della remissione e all'insorgenza di una riacutizzazione.

I sintomi della psoriasi possono comparire anche in aree con gravi danni alla pelle. Esposizione termica, ustioni, ferite profonde: tutto ciò è potenzialmente pericoloso per una persona con tendenza a questa malattia. Il danno all'epidermide può portare all'insorgenza di un'esacerbazione ed è particolarmente pericoloso nelle prime fasi della malattia, poiché nei siti delle lesioni si formano neoplasie simili a placche. In alcuni pazienti, le esacerbazioni sono dovute all'esposizione ai raggi ultravioletti.

La psoriasi è contagiosa?

La foto descrive molto chiaramente la particolarità dei sintomi della malattia psoriasi. Se l'infiammazione è localizzata in aree aperte del corpo visibili ad altri (avambracci, mani e palmi, viso e collo), i pazienti possono provare incomprensione e disgusto. Tuttavia, nonostante i sintomi specifici, la psoriasi non è una malattia infettiva, il che significa che non è affatto contagiosa.

Il contatto con la pelle di un paziente affetto da psoriasi è assolutamente sicuro per uno sconosciuto. La malattia non viene trasmessa da goccioline trasportate dall'aria, ematogene o sessualmente, poiché è una conseguenza di disturbi interni nel corpo, ma non è l'effetto di microbi patogeni.

Molte persone sono intimidite dall'aspetto della pelle affetta da psoriasi. Ciò può avere un impatto negativo sul senso di sé del paziente, che spesso porta a problemi psicologici come complessi e insoddisfazione di sé. Una persona a cui viene diagnosticata per la prima volta dovrà affrontare problemi nella società. In alcuni casi, i medici raccomandano un corso di psicoterapia per accettare la loro malattia e l'adattamento sociale.

Il meccanismo di sviluppo della psoriasi

Il meccanismo di sviluppo della malattia psoriasi consiste nell'eccessiva proliferazione delle principali cellule dell'epidermide, i cheratinociti. Questo processo comporta lo sviluppo dell'infiammazione, che si manifesta con l'infiltrazione della pelle da parte di linfociti e macrofagi. Visivamente, questo si esprime in un cambiamento nella struttura dell'epidermide. Diventa denso, appare la cheratinizzazione. La pelle con psoriasi è molto squamosa.

Il processo infiammatorio porta a un cambiamento nella microcircolazione sanguigna nella zona interessata. A causa dell'ispessimento dell'epidermide, c'è una forte fragilità dei capillari, di conseguenza, le aree colpite acquisiscono un colore viola-viola.

La pelle squamosa sulla superficie della placca produce una tinta grigiastra. Inoltre, la psoriasi è caratterizzata da una grave secchezza dell'epidermide.

Il processo di formazione di nuovi focolai della malattia è chiamato psoriasi progressiva. Questa fase richiede un certo periodo di tempo, quindi viene sostituita da una fase stazionaria. È caratterizzato dall'assenza di qualsiasi cambiamento nella natura dell'eruzione cutanea o nel numero di lesioni cutanee.

La fase stazionaria è sostituita da quella regressiva nel tempo. Allo stesso tempo, le placche diminuiscono di dimensioni, guariscono gradualmente e diventano quasi invisibili. La pulizia della pelle dall'infiammazione è l'inizio della remissione. Quanto durerà è impossibile prevederlo in anticipo, ma prima o poi la remissione viene nuovamente sostituita da uno stadio progressivo della malattia.

Segni tipici della psoriasi:

  • corso ondulato cronico;
  • specificità dei focolai di infiammazione cutanea;
  • progressione con ogni riacutizzazione;
  • cambiamenti nell'epidermide e nei capillari nell'area colpita.

La particolarità dei metodi di trattamento della psoriasi dipende dalla forma della malattia. In totale, si distinguono diverse forme cliniche, con sintomi e caratteristiche caratteristici del decorso.

Classificazione della psoriasi - forme cliniche e caratteristiche dei sintomi

manifestazioni di psoriasi pustolosa sui palmi

I sintomi della psoriasi dipendono dalla forma della malattia. Questa patologia è caratterizzata da un'ampia varietà di forme e segni, che complica l'autodiagnosi.

A seconda del tipo di infiammazione, ci sono tre forme principali di malattia:

  • placca o volgare;
  • pustolosa;
  • a forma di lacrima.

La forma a placche o volgare della malattia è il tipo più comune di psoriasi, diagnosticato nell'80% dei casi. Questa patologia può colpire qualsiasi parte del corpo. La malattia è caratterizzata dalla formazione di una densa eruzione nodulare. La pelle nel sito dell'eruzione si infiamma e si arrossa. Nel tempo, i noduli si fondono in fuochi abbastanza grandi che salgono sopra la pelle.

Generalmente, non c'è prurito nella psoriasi a placche. È possibile il disagio dovuto alla pelle secca. Il prurito si nota solitamente con un'ulteriore esposizione agli allergeni.

La psoriasi pustolosa della pelle è caratterizzata dalla formazione di piccole vescicole piene di essudato leggero. La malattia inizia con la formazione di noduli densi sotto la pelle che, aumentando di dimensioni, assumono la forma di un'eruzione cutanea vescicante. In questo caso, le bolle si trovano in profondità nell'epidermide, fanno male quando vengono pressate e si danneggiano facilmente. La pelle intorno alle pustole si gonfia, si arrossa e il desquamazione inizia nel tempo con squame facilmente staccabili. Molto spesso, la malattia colpisce la pelle dei piedi, delle mani, della schiena, ma può anche diffondersi al corpo.

La psoriasi guttata prende il nome dall'aspetto caratteristico dell'eruzione cutanea. Ha la forma di una goccia, con un bordo pronunciato. La pelle intorno agli elementi dell'eruzione cutanea è gonfia, arrossata, pruriginosa e dolorante. Al centro dell'eruzione, l'epidermide non cambia. La forma a goccia della malattia procede in una forma generalizzata, cioè la patologia si diffonde a tutto il corpo.

La psoriasi può colpire qualsiasi parte del corpo. Inoltre, le seguenti forme di malattia si distinguono in base alla localizzazione dell'eruzione cutanea:

  • psoriasi superficiale dei flessori;
  • onicodistrofia psoriasica;
  • psoriasi artropatica;
  • eritroderma psoriasico.

La psoriasi flessoria colpisce solo le pieghe della pelle. Allo stesso tempo, l'eruzione cutanea non sembra una placca, ma è una piccola macchia rossa con una superficie liscia e lucida. Aree della diffusione della malattia: pieghe inguinali, ascelle, area sotto le ghiandole mammarie nelle donne. La patologia procede in una forma piuttosto lieve, ma è pericolosa per l'aggiunta di un'infezione secondaria dovuta al danneggiamento delle macchie. Molto spesso, questa forma della malattia è aggravata dalle micosi.

L'onicodistrofia sullo sfondo della psoriasi è una lesione delle unghie. La patologia raramente agisce come una malattia indipendente, essendo molto spesso una complicazione della psoriasi a placche sui piedi e sulle mani. La malattia si manifesta con un cambiamento nel colore e nella struttura delle unghie. Diventano pallidi, diventano fragili. Nelle forme avanzate, questo porta alla completa distruzione irreversibile delle unghie.

Anche la psoriasi artropatica è raramente una malattia indipendente. Questa è una patologia sistemica che colpisce il tessuto connettivo. Questa forma della malattia è caratterizzata da infiammazione dell'epidermide e delle articolazioni. L'artrite psoriasica colpisce le piccole articolazioni delle dita delle mani e dei piedi e porta alla loro deformazione. Nei casi più gravi, è pericoloso sviluppare una disabilità a causa della perdita della funzione motoria nelle articolazioni malate.

L'aspetto dei sintomi dell'artrite psoriasica è chiaro dalla foto: gonfiore e ispessimento delle dita, deformità delle articolazioni e mobilità limitata

Come inizia la psoriasi: sintomi della fase iniziale

segni e sintomi della psoriasi in stadio iniziale

Nella patologia grave, le aree colpite possono fondersi, formando sintomi di ampie dimensioni.

L'aspetto preciso della psoriasi nella fase iniziale dipende dalla forma della malattia. La psoriasi volgare inizia con noduli densi sotto la pelle. Si alzano sopra l'epidermide, sono ben palpati, ma non provocano disagio. La pelle intorno ai noduli inizia rapidamente a staccarsi. Dopo un po 'di tempo, i noduli si fondono in grandi focolai dell'eruzione cutanea, si forma una placca.

La psoriasi pustolosa inizia con grumi profondi sotto la pelle che sono invisibili all'esterno, ma perfettamente palpabili. La pelle attorno agli elementi dell'eruzione cutanea si gonfia, fa male con la pressione e danni meccanici.

La psoriasi guttata è la formazione di piccole eruzioni cutanee su vaste aree della pelle. Le aree di localizzazione più comuni sono le cosce, il torace, la schiena. L'eruzione cutanea sembra una goccia con un bordo pronunciato.

Per capire come appare la psoriasi nella fase iniziale, dovresti conoscere le specifiche dei cambiamenti della pelle durante l'infiammazione: i noduli compaiono prima, poi si fondono e solo allora si formano grandi placche.

Nelle fasi iniziali della malattia, il peeling è moderatamente espresso, indipendentemente dalla forma della malattia. Man mano che la pelle progredisce, cambia, diventa densa, compaiono grandi focolai di desquamazione

Sintomi e caratteristiche di diverse forme di malattia

L'aspetto della psoriasi sul corpo dipende dalla forma della malattia. Ogni tipo di patologia ha le sue caratteristiche.

Caratteristiche della psoriasi volgare:

  • localizzazione: gambe, braccia, avambracci, schiena, petto, collo;
  • forme di eruzione cutanea: placche grandi e dense con abbondante desquamazione;
  • non c'è altro disagio se non una sensazione di oppressione;
  • Dopo che la placca è guarita, la pelle rimane macchiata.

La psoriasi volgare porta a una ridotta produzione di pigmento nella zona interessata. Dopo che le placche si sono risolte, quando sono completamente guarite e scompaiono, le macchie dell'età ricordano la psoriasi. Al posto delle placche, potrebbero esserci macchie marroni, aree chiare dovute a pigmentazione insufficiente o macchie viola che sembrano cicatrici.

Specificità dei sintomi della psoriasi pustolosa:

  • localizzazione: estremità distali degli arti;
  • forma di eruzione cutanea: vescicole dense con essudato non infetto (non purulento);
  • sintomi secondari: dolore e prurito, malessere generale, febbre;
  • esiste il rischio di infezione degli elementi dell'eruzione cutanea.

La psoriasi pustolosa è la forma più grave della malattia. In rari casi, diventa generalizzato, interessando la pelle di tutto il corpo. In questo caso, le bolle possono fondersi in grandi formazioni. Dopo la loro risoluzione, le cicatrici possono rimanere sulla pelle.

La psoriasi a goccia ha le seguenti caratteristiche:

  • localizzazione: gambe, cosce, spalle, collo, zone pelose della pelle del corpo;
  • forma dell'eruzione cutanea: piccoli punti, gocce o cerchi, con pelle gonfia intorno all'eruzione cutanea;
  • nessun dolore o prurito;
  • la temperatura corporea può aumentare quando compare un'eruzione cutanea.

La psoriasi guttata si sviluppa spesso in un contesto di diminuzione dell'immunità dopo una malattia infettiva, nonostante il fatto che la malattia stessa sia autoimmune, non infettiva. Questa forma della malattia spesso compare per la prima volta nell'adolescenza dopo aver sofferto di un'infezione da streptococco.

Diagnostica

come diagnosticare la psoriasi della pelle

Un medico esperto può facilmente identificare i sintomi delle malattie psoriasiche mediante esame visivo.

La psoriasi a placche è facile da diagnosticare. Un esame visivo è sufficiente per un dermatologo esperto per fare una diagnosi preliminare. Inoltre, viene eseguito un test per la cosiddetta triade psoriasica. Questa è una reazione cutanea specifica che si verifica in risposta alla raschiatura della placca.

Anche la psoriasi guttata viene diagnosticata sulla base di un esame visivo. Con la psoriasi pustolosa, viene eseguita una diagnosi differenziale con malattie batteriche della pelle.

In caso di psoriasi delle superfici di flessione, è necessario un ulteriore esame per escludere la natura fungina dell'infiammazione cutanea. Non sono richiesti test di laboratorio specifici, poiché la psoriasi non porta a cambiamenti nella composizione del sangue.

Come viene trattata la psoriasi?

Il modo in cui la psoriasi può essere curata dipende dalla forma e dalla gravità dei sintomi. La patologia non può essere completamente curata, la terapia è finalizzata al raggiungimento di una remissione stabile. La particolarità della psoriasi è che non esiste un regime di trattamento universale. Per la psoriasi, il trattamento include:

  • terapia farmacologica;
  • aggiustamenti nutrizionali;
  • fisioterapia;
  • cure termali.

Esistono numerosi farmaci di base, ma non sono adatti a tutti i pazienti. Il compito principale del medico è determinare i tipi di farmaci adatti a un particolare paziente. Inoltre, in alcuni casi, è necessario provare una dozzina di diversi regimi di trattamento farmacologico prima di selezionare la direzione ottimale della terapia farmacologica.

Unguenti e creme per la pelle

Come si può curare la psoriasi? Scienziati e medici hanno lottato con questo problema per più di una dozzina di anni, ma non ci sono ancora farmaci che curano efficacemente la malattia. La terapia conservativa suggerisce l'uso di unguenti e creme per la pelle.

I mezzi per uso esterno si dividono in indifferenti e ormonali.

Gli unguenti ormonali non sono sicuri e in alcuni casi causano un peggioramento dei sintomi, quindi i dermatologi abbandonano sempre più questo metodo di trattamento, optando per unguenti e fisioterapia indifferenti.

Gli unguenti indifferenti sono preparati con una composizione naturale, arricchita con varie vitamine e microelementi. Hanno lo scopo di fermare l'infiammazione, ridurre la desquamazione, ammorbidire la pelle.

Unguenti a base di erbe con proprietà antinfiammatorie possono essere utilizzati nel trattamento della psoriasi. In assenza di allergie, è consentito l'uso di farmaci con propoli. Gli unguenti con prodotti petroliferi sono ampiamente usati, che ammorbidiscono efficacemente la pelle.

In caso di grave infiammazione, viene utilizzata la terapia ormonale. Questi sono unguenti a base di corticosteroidi. Nei casi più gravi, possono essere prescritte iniezioni di tali farmaci.

Preparazioni interne

Oltre ai prodotti topici, la psoriasi richiede pillole. Se la produzione di vitamina D è compromessa, è indicata l'assunzione di questa sostanza. Assicurati di prescrivere epatoprotettori, poiché l'infiammazione dell'epidermide influisce negativamente sulla funzionalità epatica, specialmente con un decorso prolungato di psoriasi.

La malattia è esacerbata dallo stress. Le nevrosi e altri disturbi mentali portano a un peggioramento del decorso della malattia. A questo proposito, la terapia tradizionale è necessariamente integrata da sedativi. Per la psoriasi, i farmaci anti-ansia sono prescritti per combattere lo stress. Per l'uso a lungo termine, è possibile prescrivere la tintura medicinale di valeriana, motherwort o radice di peonia.

I metodi più recenti di trattamento della psoriasi sono metodi volti a sopprimere l'eccessiva proliferazione delle cellule della pelle. Nelle forme gravi della malattia possono essere prescritti immunosoppressori e farmaci antineoplastici.

Fisioterapia

La fisioterapia è un must per il trattamento. Per la psoriasi si applicano:

  • terapia PUVA;
  • irradiazione ultravioletta (UFO);
  • terapia laser;
  • fototerapia selettiva;
  • elettrosleep.

Ogni metodo ha le sue caratteristiche, tuttavia, tutti i metodi per influenzare l'epidermide infiammata stimolano i processi metabolici e fermano l'eccessiva proliferazione cellulare.

In caso di esacerbazione della psoriasi in estate sotto l'influenza dei raggi UV, è necessario affrontare attentamente il problema della fisioterapia. Le tecniche ultraviolette possono ritorcersi contro e peggiorare i sintomi.

Electrosleep è indicato per gravi problemi mentali e grave stress. Questo metodo mostra risultati abbastanza buoni nel trattamento della psoriasi.

Rimedi popolari

La terapia con rimedi popolari per la psoriasi include l'uso di unguenti emollienti fatti in casa e piante medicinali con proprietà sedative.

Per ridurre l'edema cutaneo, si consigliano bagni con rami di abete rosso, strofinando la pelle con decotto di camomilla. Gli unguenti sono preparati sulla base di tuorli, burro, strutto. Il loro scopo principale è ammorbidire la pelle, quindi questo non curerà la psoriasi.

Per l'assunzione interna si consigliano decotti di melissa, erba di San Giovanni, camomilla. A casa, puoi preparare tinture sedative dalla radice di valeriana o dall'erba madre.

Nutrizione per la psoriasi

La dieta gioca un ruolo importante nel trattamento. Con l'esacerbazione della psoriasi, si raccomanda di escludere cibi allergenici dalla dieta. Poiché la malattia influisce negativamente sul funzionamento del fegato, si dovrebbe rinunciare ad alcol, cibi grassi e fritti. Sono vietati carni e sottaceti affumicati, prodotti semilavorati, bevande gassate e caffè.

La preferenza dovrebbe essere data a frutta e verdura, carne magra, pesce. Per la psoriasi, è utile mangiare noci, poiché sono ricche di vitamine del gruppo B, necessarie per il normale funzionamento del sistema nervoso.

Trattamento termale

trattamento termale per la psoriasi sul corpo

Le cure termali sono cure mediche, che vengono eseguite a scopo preventivo e riabilitativo nella psoriasi.

Il trattamento dell'acqua minerale è ampiamente utilizzato nella psoriasi. I pazienti sono raccomandati sorgenti termali dei Carpazi, Bulgaria, Turchia. Un buon risultato si ottiene visitando sanatori e centri benessere, dove l'idroterapia viene eseguita con l'aiuto di pesci che mangiano particelle di pelle cheratinizzate.

Per la psoriasi, l'aria di mare e il sale marino sono utili i fanghi terapeutici. Il trattamento del sanatorio è raccomandato ogni anno. Insieme ai farmaci e alla terapia fisica, questo metodo aiuta a ottenere una remissione prolungata.

La psoriasi e l'esercito

La forma lieve di psoriasi non è in tutti i casi esente dal servizio militare. Con la psoriasi diffusa sulla pelle, che spesso è esacerbata, a un uomo può essere assegnata la categoria "B", ma è necessario sottoporsi a una visita medica completa e presentare un certificato dei risultati del trattamento ogni sei mesi.

In caso di una forma generalizzata della malattia con complicanze articolari e inefficacia del trattamento immunosoppressivo, a un uomo può essere assegnata la categoria "D".

Qualità della vita e prognosi

La psoriasi peggiora significativamente la qualità della vita, principalmente a causa di problemi di adattamento sociale nella forma generalizzata della malattia. La psoriasi complicata influisce negativamente sul benessere generale e peggiora il funzionamento degli organi interni, principalmente il fegato.

Le complicanze della psoriasi si estendono alle articolazioni. Nei casi più gravi, ciò può portare alla loro deformazione, ridotta attività motoria e disabilità.

Allo stesso tempo, la giusta terapia consente al paziente di vivere la vita al massimo. Nonostante il fatto che con la psoriasi, la prognosi sia condizionatamente sfavorevole, poiché la malattia è incurabile, una persona può imparare a convivere con la sua diagnosi.